Coach Palano dichiara: “Questa sconfitta è figlia di una grande sfortuna patita in questa gara”

La dodicesima giornata del campionato di serie B vede l’AVS disputare il delicatissimo match interno contro la squadra piacentina dell’ONGINA.
Con il forte BOESSO fermo ai box coach PALANO schiera la formazione tipo dando fiducia a Grassi in cabina di regia, e sin dai primi scambi di gioco, i giocatori bolzanini sembrano confortare le scelte dell’allenatore e appaiono subito concentrati e motivati e infatti scappano via subito sul 10 a 4 costringendo l’allenatore dei piacentini a chiamare il primo time out, ma appare subito a tutti che gli attaccanti altoatesini sono in giornata di grazia e un SANTI superlativo in cabina di regia difensiva costringono la squadra avversaria a sbagliare tantissimo in battuta e in attacco e il primo set si chiude con un perentorio 25 a 17 per i bolzanini.
Ma la dea bendata ha deciso di giocare un brutto scherzo ai bolzanini e dopo poche giocate nel secondo set il talentuoso HELD soffre un problema al ginocchio che spariglia le tattiche di coach PALANO, infatti ONGINA ne approfitta tenendo testa all’AVS, sino al 13 a 11 e poi scappare via sino al 18 a 13 dove PALANO ferma il gioco chiamando time out, ma i piacentini sbagliano poco mettono tanta pressione in battuta e senza tanti patemi d’animo fanno loro il set 25 a 17
Nel terzo set le sorprese non son finite e HELD rientra in campo in non perfette condizioni fisiche stringendo i denti, e il set trascorre in una sostanziale parità sino al 13 a 10 per ONGINA dove anche l’attaccante bolzanino LALLONI è costretto ad alzare bandiera bianca per dei risentimenti muscolari e ONGINA approfitta dei momenti di difficoltà dell’AVS e con un grande spirito di concretezza fa suo il set 25 a 18
La partita nel quarto set sembra oramai segnata ma i ragazzi bolzanini non hanno nessuna intenzione di fare la vittima sacrificale del match e con grande spirito di gruppo rimangono sempre in match anche se HUBER entrato al posto di LALLONI non si rende protagonista di un set alle stesse prestazioni di chi ha sostituito e ONGINA si porta sino al 24 a 20 ma non è capace di chiudere il match e AVS si rende protagonista di una incredibile rimonta e fa’ suo il set 26 a 24 e si va’ al quinto set con una girandola di emozioni per il pubblico presente
Nel quinto set parte titolare BLASI in cabina di regia ma dai primi scambi sembra che i bolzanini abbiano finito le energie mentali e ONGINA si porta prima sul 9 a 3 dove AVS ha una reazione d’orgoglio, il risultato si porta sul 11 a 7 ONGINA ha più benzina nella sua macchina del gioco e chiude set e partita sul risultato di 15 a 10
A fine gara uno sconsolato PALANO dichiara: “nel primo set abbiamo giocato una pallavolo da manuale con i ragazzi bravissimi nel seguire le mie indicazioni e un SANTI superlativo, ma la sfortuna ha deciso di accanirsi nei nostri confronti togliendoci nei momenti decisivi giocatori del calibro di HELD e LALLONI di cui valuteremo le condizioni fisiche alla riprese degli allenamenti, comunque noi non molliamo e lotteremo in tutte le prossime partite con il coltello tra i denti, è chiaro pero’ che se dal mercato arriveranno indicazioni che possano portare a giocatori che irrobustiscano la squadra sara’ una opportunità che non lasceremo scappare via”

RISULTATO FINALE

AVS MOSCA BRUNO 2
CANOTTIERI ONGINA 3
(25 – 17, 17 – 25, 18 – 25, 26 – 24, 10 – 15)

AVS MOSCA BRUNO
Bressan 9, Lalloni 10, Held 17, Bleggi 10, Grassi 2, Scarpi 14, Huber 4

CANOTTIERI ONGINA
Vitelli 3, Boschi 2, Filipponi 14, Miranda 21, PenÈ 9, Zangrandi 13, Peluso 11

 

2019-01-18T10:51:15+02:00