BRUCIANTE SCONFITTA SOTTO LA MOLE ANTONELLIANA PER L’AVS MOSCA BRUNO

BRUCIANTE SCONFITTA SOTTO LA MOLE ANTONELLIANA PER L’AVS MOSCA BRUNO, CONTRO VIVIBANCA TORINO CON UNA SITUAZIONE IN CLASSIFICA CHE SI FÀ DIFFICILE.

Nella settima giornata del campionato di serie A3 maschile, per l’AVS Mosca Bruno turno in trasferta a Torino contro la squadra del Vivibanca, fanalino di coda del girone, in un incontro che si preannuncia molto delicata in ottica salvezza, come peraltro dichiarato da entrambe le squadre nei giorni che hanno preceduto il match.

Nel primo set la squadra bolzanina parte con Luca Spagnuolo in cabina di regia, Alberto Magalini opposto, Stefano Gozzo e Tim Held schiacciatori, centrali Alessandro Paoli e Nicolò Bleggi con Raffaele Grillo libero. L’avvio del set vede le due squadre in sostanziale parità, con le due squadre che sembrano temersi ma Torino mette a centro tre punti consecutivi e costringe coach Donato PALANO a chiamare il primo time out, Riprende il gioco sul 9 a 6 i torinesi che allungano ancora di due punti, la squadra bolzanina prova a imbastire un tentativo di rimonta ma i padroni di casa amministrano il vantaggio maturato, e mettono a segno un ace sul 16 a 11 dove Palano è costretto nuovamente a chiamare time out, sul 17 a 12 l’allenatore bolzanino cambia la diagonale facendo entrare Grassi al posto di Spagnuolo e Stoyanov al posto di Magalini, ma la squadra di casa appare molto tonica e ben messa in campo e allunga sino al 21 a 15 a suo favore, rientrano Spagnuolo e Magalini ma i bolzanini sembrano incapaci di dare una scossa al set e Vivibanca si aggiudica comodamente il primo parziale con il punteggio di 25 a 18.

Nel secondo set Palano manda in campo lo stesso sestetto del primo parziale, ad eccezione del bulgaro Stoyanov al posto di Tim Held, ma Torino riesce a scappare via sul 6 a 3, i padroni di casa complici anche tanti sbagli degli ospiti va sul 9 a 5,dove coach Palano chiede il primo time out del set per riordinare le idee tattiche alla sua squadra, riprende il gioco con Tim Held che entra al posto di Stefano Gozzo, e i bolzanini pareggiano 11 pari dove questa volta il coach dei padroni di casa chiama il suo primo time out, riprende il gioco e Vivibanca allunga sul 13 a 11, il set si infiamma con Bolzano che si riporta sul 16 pari, Vivibanca ci mette tanto cuore nelle sue azioni e scappa sul 19 a 16 e Donato Palano ferma il gioco con il suo secondo time out, riprende il gioco con il solo Alberto Magalini che con le sue giocate cerca di tenere a galla la sua squadra, e trascina la sua squadra sino al 23 a 22 per Vivibanca dove il suo allenatore chiama il secondo time out, si torna a giocare con Magalini che sbaglia la battuta ma il forte opposto si rifà subito con un attacco vincente, si va sul 24 pari, ma i piemontesi stasera appaiono piu determinati dei bolzanini, che sbagliano tantissimo e riescono a vincere anche il secondo set con il parziale di 26 a 24.

Il terzo set parte con Stefano Gozzo al posto del bulgaro Stoyanov e AVS va subito sul 3 a 1 e mettendo tanta pressione va sul parziale di 6 a 2 a suo favore dove il coach di Vivibanca chiama il suo prime time out del set, riprende il gioco con i bolzanini che appaiono molto piu convinti nelle loro azioni di gioco, gli ospiti incrementano il loro vantaggio portandosi sul parziale di 12 a 4 con l’allenatore di casa che è costretto nuovamente a fermare di nuovo il gioco con il secondo time out, alla ripresa del gioco AVS sembra aver ritrovato il filo della matassa del gioco e amministra il vantaggio accumulato con i torinesi che provano a rimacinare azioni vincenti accorciando lo svantaggio sino al 17 a 12 per i bolzanini, e coach Palano chiama il suo time out per provare a spezzare il tentativo di rimonta dei padroni di casa, che però con un bellissimo ace di Stefano Richeri accorciano ancora sul 17 a 14, e riducono ancora lo svantaggio sul 18 a 17 dove Palano è costretto a chiamare ancora time out, alla ripresa del gioco i torinesi pareggiano i conti e per l’AVS Stoyanov entra al posto di Stefano Gozzo, i torinesi appaiono galvanizzati dall’impresa di essere riusciti nella rimonta e il set diventa incandescente, e l’AVS con uno scatto di reni si aggiudica il set con il parziale di 25 a 23.

Nel quarto set i padroni di casa scappano subito via sul 4 a 1 ed entra al centro Bressan al posto di Paoli, e sul parziale di 5 a 1 cambio in cabina di regia per AVS entra Grassi al posto di Spagnuolo, ma Torino amministra bene il vantaggio acquisito, con gli ospiti che sembrano prigionieri delle incertezze emerse nei primi due set, Vivibanca incrementa ancora il suo vantaggio sul parziale di 13 a 7 dove l’allenatore dei bolzanini chiama il suo time out, alla ripresa del gioco la squadra di casa sembra padrona del campo, e sul parziale di 17 a 10 a favore dei padroni di casa coach Palano chiama nuovamente time out, sul 18 a 11 per Torino entra Stefano Gozzo al posto di Alberto Magalini, e sul parziale di 19 a 14 a suo favore Torino chiama un time out, il gioco riprende e Vivibanca allunga sino al 22 a 14 per poi chiudere agevolmente con il risultato di 25 a 18.

“Sono molto soddisfatto della prova dei ragazzi – dice a fine gara il coach torinese Simeon e sono contento per i miei giocatori per come hanno gestito la partita L’impegno è sempre stato massimo e l’entusiasmo non è calato nonostante le sconfitte fin qui patite. Abbiamo continuato a lavorare e crederci sempre e non abbiamo mai messo pressione su questa partita per tutta la settimana ma i ragazzi sapevano che era una gara determinante per la classifica e c’era il pericolo di giocarla con ansia. Invece oggi sono stati precisi e attenti dal primo all’ultimo punto e aggressivi in battuta. Secondo me la svolta è stata la seconda parte del terzo set perché rientrare in quel modo e andarlo quasi a vincere, ci ha dato lo slancio per imporci nel quarto.

Nessuna voglia di commentare la partita e bocche cucite in casa AVS per una situazione a questo punto del campionato problematica da gestire, la squadra a tratti ha dimostrato un buon gioco ma tantissimi sono i cali di concentrazione e i chiaroscuri dei suoi giocatori, alla ripresa degli allenamenti si dovrà necessariamente affrontare questa situazione che appare problematica da risolvere soprattutto dal punto di vista delle tenuta mentale,e cercare di preparare al meglio l’incontro casalingo contro la capolista Porto Viro.

PUNTEGGIO FINALE
VIVIBANCA TORINO 3
AVS MOSCA BRUNO BOLZANO 1

Parziali
(25-18, 26-24, 23-25, 25-17)

AVS MOSCA BRUNO
BRESSAN pt. 4, HELD pt. 8, SPAGNUOLO pt. 1, BLEGGI pt. 5, MAGALINI pt. 22, PAOLI pt. 6, STOYANOV pt. 7, GOZZO pt. 7

VIVIBANCA TORINO
FILIPPI pt. 10, GALLIANI pt. 3, RICHERI pt. 14, MAZZONE pt. 1, MARIOTTO pt. 1, GERBINO pt. 25, DEL CAMPO pt. 8, MELLANO pt. 6

 

2019-12-02T11:47:53+02:00