INTERVISTA CON KEVIN HUBER #17

Ruolo: Schiacciatore/Opposto
Soprannome: Il tedesco
Film preferito: Mamma, ho perso l’aereo/Kevin allein zu Haus.
Il viaggio dei sogni: Il prossimo viaggio sarà sempre un viaggio dei sogni
Da piccolo volevi diventare? Credo fosse il cuoco, ma sono contentissimo del mio lavoro attuale!
Il tratto distintivo del tuo carattere: L’affidabilità e la pazienza
La qualità che preferisci in una persona: L’onestà
Il giorno più felice della tua vita? Vittoria del campionato austriaco della seconda Bundesliga
Il meno felice? Tranne le sconfitte, non ne ho avuti e spero che non ne arrivino
Sogno nel cassetto? Vincere un altro campionato importante
Come descriveresti la tua squadra? Giovani con tanta voglia di crescere
I tuoi compagni sono:
Il più pignolo: Alessandro Blasi
Il più travolgente: Sebastiano Santi
Il più timido: Bryan Tellez
Il più geniale: Alberto Bandera
Il più permaloso: Tommaso Grassi
Come e quando è nata la tua passione? 10 anni fa sui bellissimi campi da beachvolley a tirolo
Il tuo ricordo più bello legato alla pallavolo? Il ricordo più bello lo associo alle persone che in tutti questi anni di attività sportiva ho conosciuto!
Com’è stato il tuo arrivo nell’avs? Il mio arrivo è stato molto positivo. Come giocatore altoatesino ho già giocato lo scorso anno nell’avs quindi conoscevo già lo staff ed alcuni giocatori.
Cosa ti aspetti da questa stagione? Spero che andremo avanti a vincere altri punti importanti e spero di ricevere altre possibiltà di entrare in campo ed aiutare la mia squadra.
Concludiamo con un messaggio al pubblico: Ci tenevo a ringraziare i tifosi che ci supportano sia da casa che nelle trasferte e spero che diventino sempre di più!

2019-04-09T17:18:03+02:00