L’AVS MOSCA BRUNO BOLZANO LOTTA CON IL CUORE MA CEDE PER 3-1 CONTRO L’UNITRENTO

Nella undicesima e ultima giornata del girone di andata del campionato di serie A3 maschile, per l’AVS Mosca Bruno Bolzano derby casalingo contro la capolista Trentino Volley, tra le cui fila militano i campioni del mondo under 19 Alberto Pol, Giulio Magalini e Alessandro Michieletto.
Nel primo set la squadra bolzanina parte con Luca Spagnuolo in cabina di regia, Alberto Magalini opposto, Stefano Gozzo e Filippo Boesso schiacciatori, centrali Alessandro Paoli e Nicolò Bleggi con Raffaele Grillo libero. L’avvio del set inizia con un sostanziale equilibrio tra le squadre che sentono molto la pressione del caloroso pubblico accorso per assistere a questo derby regionale. La squadra trentina prova a scappare sul parziale di 10 a 7, e sul punteggio di 15 a 11 per gli ospiti coach Palano è costretto a chiamare il primo time out della partita. Al rientro in campo le disposizioni impartite dal coach locale sembrano dare i loro frutti, poichèi bolzanini si rifanno sotto sul risultato e accorciano le distanze portandosi sul 15 a 16 e questa volta è il coach trentino Conci a chiamare il suo primo time out. Alla ripresa del gioco il set diventa combattuto con l’AVS che si porta in vantaggio sul 20 a 18 e i trentini cercano di spezzare le trame di gioco dei padroni di casa chiamando il loro secondo time out. Un muro pazzesco di Paoli vede i bolzanini incrementare il vantaggio sul 22 a 19 per poi aggiudicarsi il primo set con il parziale di 25 a 21 dando prova di grande carattere da parte di tutti i giocatori in campo dell’AVS MOSCA BRUNO BOLZANO.

Nel secondo set coach Donato Palano schiera lo stesso sestetto del primo parziale; l’inizio del set vede le squadre fronteggiarsi con grinta e in una sostanziale parità dei valori espressi in campo, i padroni di casa giocano con grinta e grande carica agonistica e guadagnano un break di vantaggio sul 12 a 10 dove gli ospiti chiamano un time out. Alla ripresa del gioco l’AVS continua a mantenere le distanze dai trentini andando sul parziale di 19 a 16, dove c’e la reazione decisa degli ospiti che accorciano le distanze portandosi sul 19 a 20 dove coach Palano chiama un time out, ma al rientro UniTrento riporta equilibrio nel set pareggiando il risultato sul 21 a 21 pari dove coach Palano effettua la sua prima sostituzione con Tim Held che entra al posto di Filippo Boesso, i padroni di casa continuano a macinare gioco e si portano sul 24 a 22 dove UniTrento chiama un time out. Riprende il gioco ma Unitrento sembra aver riacquistato fiducia nei suoi mezzi e rimette in equilibrio il set sul parziale di 24 pari. Nel finale di set al cardiopalma gli ospiti sono bravi e fortunati e riescono a chiudere a loro favore il parziale con il risultato di 28 a 26.

Il terzo set inizia con un deciso allungo di UniTrento che si porta sul parziale di 8 a 4 dove coach Palano chiama un time out. Al rientro delle squadre in campo i trentini continuano ad mantenere le distanze dagli avversari andando sul 10 a 6 ma AVS ha una reazione d’orgoglio e sul parziale di 10 a 9 gli ospiti chiamano un time out, riprende il gioco e coach Palano butta nella mischia in cabina di regia Tommaso Grassi al posto di Luca Spagnuolo che appare in sottotono in questa fase della partita, il set procede sull’onda dell’equilibrio e il pubblico presente gradisce molto lo spettacolo espresso sul parquet. I trentini provano a far loro il set allungando sul parziale di 21 a 19 dove coach Palano schiera Tiziano Bressan per Alessandro Paoli, ma gli ospiti riescono a gestire il vantaggio e costringono coach Palano a chiamare il suo secondo time out. Riprende il gioco con un ispiratoTommaso GRASSI che distribuisce molto bene il gioco ed in effetti i padroni di casa lottano su ogni palla ma i trentini riescono con il loro grande potenziale tecnico di cui dispongono i suoi giocatore a gestire il vantaggio e chiudere il set con il risultato di 25 a 22.

Il quarto set vede un inizio di sostanziale parità tra le squadre in campo con l’AVS che prova ad allungare con un break di vantaggio sul parziale di 6 a 4; ma i trentini reagiscono subito reagendo e portandosi addirittura in vantaggio sul 7 a 6. Questo quarto set procede sull’onda di un sostanziale equilibrio con le due squadre che pero incominciano a sentire i primi sintomi di stanchezza della battaglia che stanno disputando. UniTrento riesce a prendere un break di vantaggio sul parziale di 13 a 11, che riesce a gestire e continua a nterrompe il gioco chiamando time out, alla ripresa del set sono sempre gli ospiti ad avere in pugno il set con i giocatori dell’AVS che lottano ma non riescono a d invertire il destino del set che si conclude con il parziale di 25 a 22 per l’Unitrento che espugna la palestra “Max Valier” vince il derby regionale e diventa capolista del girone.

A fine gara Donato Palano mastica amaro per l’occasine sprecata alla fine del secondo set e dichiara “ È stata una partita bella e combattuta, lasciatemi fare i miei complimenti agli avversari che sono la vera sorpresa del campionato i miei ragazzi hanno disputato due partite in una, la prima è stata nei primi due set dove abbiamo veramente fatto vedere un volley di altissimo livello, mentre nei rimanenti set non siamo riusciti a tenere il ritmo dei nostri avversari e sono riaffiorate alcune problematiche già manifestate durante questo girone di andata. Adesso si riparte con il girone di ritorno dove abbiamo un grandissimo bisogno di far punti per risalire in classifica”

PUNTEGGIO FINALE
AVS MOSCA BRUNO BOLZANO 1
UNITRENTO 3
(25-21, 26-28, 22-25, 20-25)

AVS MOSCA BRUNO
BOESSO pt. 11, BRESSAN pt. 1, SPAGNUOLO pt. 1, BLEGGI pt. 5, MAGALINI pt. 25, PAOLI pt. 13, GOZZO pt. 12

UNITRENTO
MICHIELETTO pt. 23, POL pt. 8, MAGALINI pt. 4, BONATESTA pt. 4, ACUTI pt. 12, COSER pt. 6, POGGIO pt. 1

 

2020-01-02T13:28:10+01:00